Sincronie Festival

SINCRONIE FESTIVAL

La musica del Novecento in Italia e l’arte di Mohsen Vaziri Moghaddam

facebook.com/SincronieFestival

SINCRONIE Festival è un ciclo di sei eventi musicali e culturali incentrati sullo studio e l’esecuzione di opere di compositori italiani dai primi anni del ‘900 fino ad oggi, estratto del repertorio al quale il Quartetto dedica il lavoro di ricerca.

Il ‘900 è il secolo che Vaziri ha vissuto interamente e con il quale si è profondamente confrontato, facendo dell’Italia il suo paese di formazione e adozione.

Per questo, nel corso di ciascun evento, verranno esposte alcune opere di Vaziri in un percorso espositivo cronologico che, dagli anni Cinquanta al 2018, propone la sua poetica e il contesto culturale in cui è vissuta.

SINCRONIE Festival si propone di colmare un vacuum relativo alla diffusione del repertorio musicale italiano classico-contemporaneo attraverso un approccio guidato all’ascolto e mettendo al centro la formazione del quartetto d’archi, modello di gruppo che persegue degli obiettivi attraverso pratiche di comunicazione, confronto, rispetto dell’altro e affermazione dell’individualità.

La Fondazione Mohsen Vaziri Moghaddam e il Quartetto Sincronie dedicano il Festival a Mohsen Vaziri Moghaddam ad un anno dalla sua scomparsa.

QUANDO E DOVE

Lunedì 10 febbraio 2020 ore 20.00
ex Cartiera Latina, Parco Regionale dell’Appia Antica, via Appia Antica 42 Roma

CONCERTO 1: “La generazione dell’80”
G.F. MALIPIERO, Quartetto n.2 (1923)
A. CASELLA, Cinque pezzi (1920)
J. BRAHMS, Quintetto per archi op.111
viola ospite Luca Sanzò


Lunedì 9 marzo 2020 ore 20.00
ex Cartiera Latina, Parco Regionale dell’Appia Antica, via Appia Antica 42 Roma

CONCERTO 2: “Secondo ‘900”
G. SCELSI, Quartetto n. 2 (1961)
G. PETRASSI, dalle Quattro Odi per quartetto d’archi (1973-1975) Ode a R. Malipiero, Ode al Ruscello
R. MALIPIERO, Winterquintett per clarinetto e archi (1976)
clarinetto ospite Giovanni Vai


Lunedì 6 aprile 2020 ore 19.30
Palazzo Merulana, Via Merulana, 121 Roma

CONCERTO 3: “Il Violoncello”
Rohan de Saram e Claudio Pasceri, violoncelli
Musiche di J. Offenbach, P. Hindemith, Z. Kodaly, M. Loridan*, L. Berio**, R. Perugini**, E. Dadone
*prima esecuzione assoluta
**brani dedicati agli interpreti


Lunedì 20 aprile 2020 ore 19.30
Palazzo Merulana, Via Merulana 121 Roma

CONCERTO 4: “Buon compleanno, Maderna!”
B. MADERNA
Quartetto per archi (1946)
Quartetto in due tempi (1955)
Widmung per violino solo (1967)
Duetto per due violini (1971)
Pièce pour Ivry (1971)
Viola per viola sola (1971)
Duetto per violino e viola (1972) 

Serenata per un satellite (1969)
In collaborazione con Opificio Sonoro
Luca Bloise, percussioni


Lunedì 11 maggio 2020 ore 19.30
Palazzo Merulana, Via Merulana, 121 Roma

CONCERTO 5: “Non molto tempo fa”
F. DONATONI, Le souris sans sourire (1988)
L. BERIO, Glosse (1997)

J. BRAHMS, Quintetto per clarinetto e archi op.115
clarinetto ospite Perla Cormani


Domenica 21 giugno 2020 ore 20.00
Castello di Santa Severa, Santa Severa

CONCERTO 6: “Still Alive”
D. BRAVI, Quartetto n.3 (2015)
S. GERVASONI, Recercar Cromaticho post Credo (2006)
S. SCIARRINO, Quartetto per archi n.7 (1999)

J. BRAHMS, Sestetto per archi
viola ospite Adrian Pinzaru
violoncello ospite Francesco Dillon

INFORMAZIONI

Biglietto intero 12, 00 €
Biglietto ridotto studenti 10,00

 

CONTATTI:
Quartetto Sincronie
mail: sincroniefestival@gmail.com
https://www.facebook.com/SincronieFestival/
Fondazione Mohsen Vaziri Moghaddam
https://fondazionevaziri.com/<

La Fondazione Mohsen Vaziri Moghaddam è stata creata a Roma per volontà dell’Artista e dei suoi figli con l’obiettivo di stimolare un profondo interesse e la comprensione dell’arte visiva di Vaziri, promuovendo e proteggendo le opere attraverso il progetto di un archivio e la pubblicazione di un catalogo. Lo scopo della Fondazione è anche organizzare esibizioni e attività culturali nell’ambito della musica e delle arti visive, svolgendo costantemente attività di ricerca e conservazione delle opere dell’artista. La Fondazione beneficia di un patrimonio artistico di inestimabile valore storico con un’ampia selezione di opere su diversi media, documenti originali e materiali relativi alla vita e all’opera di Vaziri.

Il Quartetto Sincronie è un quartetto d’archi che si dedica principalmente al repertorio del Novecento, scegliendo di seguirne le evoluzioni e innovazioni, e proponendo uno sguardo che metta in evidenza l’ampliamento dei linguaggi e i molteplici sviluppi creativi, di un periodo in cui la musica strumentale va incontro ad un nuovo sviluppo. Il Novecento è stato il secolo dell’emancipazione della dissonanza e dell’ampliamento del concetto di musica fino all’inclusione del rumore, dei suoni della natura e del silenzio. È il secolo della conoscenza scientifica e della rivalutazione delle culture musicali di tradizione orale. Si affermano il jazz, il rock e la popular music. Il Quartetto propone, attraverso alcuni degli autori più rappresentativi dall’inizio del secolo ad oggi, un filo che ripercorre l’evoluzione del linguaggio musicale in Italia.

L’immagine del festival è tratta dall’opera di Mohsen Vaziri Moghaddam, Senza titolo (1976), dalla serie ‘Paura e volo’.

Privacy Policy